Febati

Federazione bandistica ticinese, Il Comitato e la Commissione musica

Sostegno unanime della federazione bandistica ticinese alla candidata alla presidenza ABS Luana Menoud-Baldi
 
Care amiche e amici,
colleghi romandi, colleghi!
 
Con questo scritto intendiamo esplicitare il sostegno compatto e unanime a Luana da parte del Comitato e della Commissione musica della nostra federazione.
Luana conosce, per averlo vissuto e per viverlo tutt’ora, ogni ambito d’attività del mondo bandistico, sia esso locale, cantonale o federale.
 
Ha fatto parte del nostro Comitato in momenti sereni e più delicati, momenti che si sono risolti anche grazie alla sua caparbia, alla generosità e certamente alla sua preparazione professionale extra-musicale! Grazie a lei la febati ha intensificato i legami con le federazioni romande, con l’associazione dei direttori. Gli allievi bandisti della Mesolcina (Grigioni italiano) beneficiano da anni del sistema formativo della febati, infine la febati può vantare – unica in Svizzera? il riconoscimento cantonale di un “coordinatore pedagogico-didattico per la formazione musicale bandistica”.
 
Sembra ieri che si rivolgeva a un nuovo gruppo bandistico giovanile formatosi quasi spontaneamente, valorizzando l’iniziativa e facendo comprendere di vedere lì il futuro della federazione! Difatti, fra queste persone alcune oggi sono il sostegno della propria Società, e altre siedono in Comitato o nella Commissione musica cantonali, secondo gli orientamenti che la loro carriera ha riservato loro.
 
E questo è un punto che vogliamo evidenziare: la separazione delle competenze fra membri di Comitato e tecnici della Commissione musica. Cosa sarebbe ogni nostra società bandistica, se non potesse beneficiare delle competenze professionali in ambito culturale, finanziario, manageriale, didattico, sociale, sanitario… dei suoi membri? Competenze maturate da ciascuno nella professione e di cui il nostro settore approfitta gratuitamente e generosamente? Non è detto che un gremio prettamente musicale sia più forte (al cospetto dei vari partner) e scevro da conflittualità (al suo interno), anzi!

Ci sono così tanti mestieri attorno alla musica (e spesso così poche risorse) da rendere il settore molto vulnerabile e conflittuale già al suo interno. Così, miglior insegnante al mondo danneggia autori ed editori solo facendo una semplice fotocopia per il suo allievo, una piccola riparazione “maison” del nostro strumento toglie lavoro ad artigiani e venditori. Insegnanti con un “Master in performance” si sentono chiedere come si permettono di avere allievi (da chi ha il “Master in pedagogy”), eccetera.
 
Abbiamo tutti conosciuto l’evoluzione della nostra Associazione mantello ABS, abbiamo collaborato nello scandagliare punti di forza e debolezze, immaginato piste di lavoro e attuato riforme. La difficile situazione del 2020 ci ha riservato la sorpresa molto positiva di un’associazione Bandistica Svizzera ancor più presente, reattiva, anticipatrice, attenta ad ogni regione linguistica, e al federalismo. Qualità che possiamo riconoscere nell’attuale compagine dirigenziale, compagine cui Luana già appartiene. Dietro le risposte pronte e la propositività dell’ABS noi abbiamo riconosciuto anche la mano di Luana Baldi!
 
Simpaticamente ricordiamo infine che l’altro candidato alla presidenza, Armin Bachmann, fu ospite con il Quartetto Slokar nella Festa Cantonale di Faido (2004), riuscitissima Festa di cui Luana era Presidente del Comitato d’organizzazione.
 
Qualità, talento, tenacia, presenza e altruismo su un piatto d’argento ieri, oggi e domani per e con l’Associazione Bandistica Svizzera!

Lisez aussi les autres articles